21^ Edizione Ecosistema Urbano a Torino: Andria tra le “Best Practices” per Raccolta Differenziata

21^ EDIZIONE ECOSISTEMA URBANO A TORINO: ANDRIA TRA LE “BEST PRACTICES” PER RACCOLTA DIFFERENZIATA

Lunedì 27 ottobre si è svolta, presso la ex “Curia Maxima” a Torino, la 21^ edizione di “Ecosistema Urbano”, il rapporto annuale sulla qualità ambientale dei capoluoghi e delle province italiane a cura di Legambiente, Ambiente Italia e Sole 24 ore. Il rapporto di Legambiente si è incentrato, quest'anno, sulla qualità delle politiche ambientali proposte dalle città, analizzando in modo puntuale quello che le Amministrazioni locali fanno per migliorare la qualità del proprio territorio intervenendo sui vari temi, dalla mobilità alla gestione dei rifiuti o delle acque, con una panoramica sulle buone pratiche realizzate dalle città europee.

Il Sindaco di Andria, Nicola Giorgino, ha partecipato, assieme ad altri amministratori locali ed al presidente nazionale di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza, alla tavola rotonda “Qualità urbana tra smart city e nuove città metropolitane: opportunità, risorse, innovazione”, discutendo sulle azioni necessarie per rigenerare e trasformare i centri urbani, nonostante la crisi economica. Obiettivo adeguare le città italiane ai bisogni ed alle necessità della vita moderna, partendo dal patrimonio annuale di informazioni del rapporto “Ecosistema Urbano” che si basa su numerosi indicatori che vanno dalla qualità dell'aria ai consumi idrici, passando per la raccolta differenziata, il trasporto pubblico ed la mobilità.

Leggi tutto...

“I Rifiuti non si Buttano”: Format Televisivo Registrato al Circolo Didattico 'Rosmini'

“I RIFIUTI NON SI BUTTANO”: FORMAT TELEVISIVO REGISTRATO AL CIRCOLO DIDATTICO 'ROSMINI'

Nei giorni scorsi, presso il Circolo Didattico Rosmini, una troupe televisiva guidata da Antonio Stornaiolo ha registrato la prima puntata del format televisivo “I Rifiuti non si buttano”. E’ stata scelta la sede di Andria in quanto città virtuosa per la raccolta differenziata.

Si tratta di un format - che andrà in onda su numerose emittenti regionali - promosso e finanziato dall’Unione Europea e dalla Regione Puglia (Servizio Comunicazione Istituzionale e Assessorato alla Qualità dell’Ambiente) e realizzato grazie al Progetto di Comunicazione “Investiamo nel vostro futuro” - Piano Operativo Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Puglia 2007-2013, con la supervisione e la preziosa collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia.

In ogni puntata si affrontano due classi concorrenti di uno stesso Istituto.

Del Circolo Didattico Rosmini hanno partecipato la IV^ A e la IV^ B di scuola primaria.

Tale programma è anche visionabile su youtube al seguente link:
http://www.youtube.com/watch?v=z2pbAggTsso

20^ Edizione Ecosistema Urbano a Bologna: Andria tra le “Best Practices” per Raccolta Differenziata

20^ EDIZIONE ECOSISTEMA URBANO A BOLOGNA: ANDRIA TRA LE “BEST PRACTICES” PER RACCOLTA DIFFERENZIATA

Lunedì 28 ottobre si è svolta, presso Palazzo D’Accursio a Bologna, la 20^ edizione di “Ecosistema Urbano”, il rapporto annuale sulla qualità ambientale dei capoluoghi e delle province italiane di Legambiente, Ambiente Italia e Sole 24 ore. Tale ricerca costituisce una fotografia dell'Italia ed una valutazione sulla qualità delle politiche messe in campo dagli amministratori pubblici.

Il Sindaco di Andria, avv. Nicola Giorgino, ha partecipato alla tavola rotonda “Un’alleanza per le città”, nella quale, assieme ad altri sindaci ed amministratori locali ed esperti di tematiche ambientali, si è discusso sulle azioni necessarie per rigenerare e trasformare i centri urbani, nonostante la crisi economica. Obiettivo adeguare le città italiane ai bisogni ed alle necessità della vita moderna, anche grazie alle nuove tecnologie, partendo dal grande patrimonio annuale di informazioni del rapporto “Ecosistema Urbano” che si basa su numerosi indicatori che vanno dalla qualità dell'aria ai consumi idrici, passando per la raccolta differenziata, il trasporto pubblico e la mobilità alternativa.

Durante la cerimonia di premiazione delle città più virtuose, per quanto riguarda le best practices italiane relative alla raccolta differenziata, il Presidente Nazionale di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza, ha premiato la città di Andria visto che, in un solo anno, risulta tra i primi cinque capoluoghi di provincia italiani in assoluto per rifiuti differenziati.

“Risulta evidente – afferma il Sindaco di Andria, avv. Nicola Giorgino – che la raccolta differenziata è tra i punti fondanti di una strategia basata sul miglioramento delle condizioni ambientali e sociali delle città italiane. Il rapporto Ecosistema Urbano, a parte poche eccellenze, ha evidenziato, purtroppo, un Paese pigro che investe poco nel cambiamento. Credo che solo attraverso il riconoscimento centrale ed imprescindibile del ruolo delle città nell'ammodernamento del Paese, ovviamente con cittadini ed amministratori consapevoli, è possibile vincere la sfida del futuro legata a comunità moderne, libere dalle molteplici ataviche problematiche che pesano come macigni sulla qualità di vita dei cittadini”.

20 Edizione Ecosistema Urbano 20 Edizione Ecosistema Urbano

Andria Premiata alla XIV Edizione “La Città per il Verde” come “Comune più Organico”

ANDRIA PREMIATA ALLA XIV EDIZIONE “LA CITTÀ PER IL VERDE” COME “COMUNE PIU' ORGANICO”

La città di Andria ha ricevuto il premio “La città per il verde” - giunto alla sua 14a edizione e la cui cerimonia di premiazione si è svolta giovedì 12 settembre presso il “Flormart” di Padova nel Salone del Verde Tecnologico - con il Premio speciale “Il Comune più organico” nella categoria: comuni oltre 50.000 abitanti. Il conferimento del Premio speciale “Il Comune più organico”, patrocinato da Assobioplastiche, Cic – Consorzio italiano compostatori e Conai – Consorzio per il Recupero degli imballaggi, è stato dedicato alle amministrazioni comunali che si sono distinte per avere attuato sul loro territorio politiche informative e operative rivolte alla filiera riduzione-recupero-riciclo dei rifiuti biodegradabili e compostabili.

La giuria ha premiato la città di Andria “per la capacità dell’Amministrazione Comunale di perseguire gli obiettivi di riduzione dei rifiuti urbani attraverso varie azioni attuate sul territorio, tra le quali: il passaggio della raccolta a cassonetto a quella domiciliare, il sistema di raccolta dell’organico e per la qualità dei rifiuti raccolti”.

Leggi tutto...

Comuni Ricicloni 2013: Andria Premiata a Roma

COMUNI RICICLONI 2013: ANDRIA PREMIATA A ROMA

Il Sindaco di Andria, avv. Nicola Giorgino, presente anche l'assessore all'Ambiente, Francesco Lotito, ha ricevuto stamane a Roma, durante la XX^ edizione di “Comuni Ricicloni 2013”, il premio per la menzione speciale “Emergenti nell’emergenza”, come città che in pochi mesi ha compiuto un significativo balzo nella raccolta differenziata. Secondo Legambiente, Andria può fungere da esempio come città modello per la Puglia e per il meridione d'Italia assieme ad un'altra realtà virtuosa come Salerno. Andria, per numero di abitanti, nella raccolta differenziata è attualmente al terzo posto in Italia dopo le città di Salerno e Novara.

A premiare il Sindaco e gli amministratori delle altre città che hanno ottenuto, a livello nazionale, i migliori risultati nella raccolta e gestione dei rifiuti, il Presidente Nazionale di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza ed il Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Andrea Orlando.

Leggi tutto...

900.000,00 Euro dalla Regione Puglia per Avviare la Raccolta Porta a Porta del Vetro

900.000,00 EURO DALLA REGIONE PUGLIA PER AVVIARE LA RACCOLTA PORTA A PORTA DEL VETRO

Questa mattina, presso la sede dell'Assessorato alla Qualità dell'Ambiente della Regione Puglia, il Sindaco di Andria, avv. Nicola Giorgino e l'assessore regionale all'Ambiente, dott. Lorenzo Nicastro, hanno siglato un protocollo d'intesa relativo alla “Realizzazione di interventi volti ad ottimizzare i servizi di igiene urbana nell'ottica della implementazione e/o sviluppo delle raccolte differenziate di varie frazioni merceologiche”.

Erano presenti anche, al momento della firma, l'assessore comunale all'Ambiente, Francesco Lotito, ed i dirigenti Campobasso per la Regione e Quacquarelli per il Comune.

Leggi tutto...

Raccolta Differenziata Porta a Porta: Nuove Multe per gli Incivili

RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA: NUOVE MULTE PER GLI INCIVILI

Prosegue l'azione di controllo e repressione del Nucleo Vigilanza Ambientale della Polizia Municipale, approntata in collaborazione con l'assessorato all'Ambiente, volta a reprimere il fenomeno delle buste dei rifiuti abbandonate nelle zone periferiche della città e nelle campagne.

Questi gli ultimi incivili individuati:

T.S. in via Pisano (50,00 euro per errato conferimento);
F.L. in via Londra (600,00 euro per abbandono rifiuti);
G.S. in via Murge (50,00 euro per errato conferimento);
M.C. in via Murge (50,00 euro per errato conferimento);
R.L. in via Londra (50,00 euro per errato conferimento);
C.D.Z. in via Castel del Monte (600,00 euro per abbandono rifiuti);
L.L. in via Padre Savarese (50,00 euro per errato conferimento);
E.G. in via Da Villa (600,00 euro per abbandono rifiuti);
N.S. in via Quinto Ennio (600,00 euro per abbandono rifiuti);
N.V. in via Castel del Monte (50,00 euro per errato conferimento);

Inoltre sono state anche elevate due multe in violazione dell'ordinanza sulle modalità inerenti il volantinaggio pari a 167,00 euro cadauna.

Raccolta Differenziata Porta a Porta: Ancora Multe per gli Incivili

RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA: ANCORA MULTE PER GLI INCIVILI

Prosegue l'azione di controllo e repressione del Nucleo Vigilanza Ambientale della Polizia Municipale, approntata in collaborazione con l'assessorato all'Ambiente, volta a reprimere il fenomeno delle buste dei rifiuti abbandonate nelle zone periferiche della città e nelle campagne.

Questi gli ultimi incivili individuati:

S.I. in via Castel del Monte (50,00 euro per errato conferimento);
G.C. in via Quinto Ennio (50,00 euro per errato conferimento);
R.S. presso Piazzale Mariano (50,00 euro per errato conferimento) ;
C.S. in via Castel del Monte (600,00 euro per abbandono rifiuti);
M.S. in via Castel del Monte (600,00 euro per abbandono rifiuti);
F.F. presso Piazzale Mariano (600,00 euro per abbandono rifiuti);
R.M. in via Quinto Ennio (50,00 euro per errato conferimento);
S.R. in via Londra (50,00 euro per errato conferimento).

Raccolta Differenziata Porta a Porta: Fioccano Multe per gli Incivili

RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA: FIOCCANO MULTE PER GLI INCIVILI

Prosegue la task force approntata dall'assessorato all'Ambiente e dalla Polizia Municipale volta a reprimere il fenomeno delle buste dei rifiuti abbandonate nelle zone periferiche della città e nelle campagne.

A svolgere tale azione di controllo e repressione è il Nucleo Vigilanza Ambientale che nelle ultime ore ha ulteriormente intensificato le attività elevando numerose salate sanzioni.

Leggi tutto...

Comuni Ricicloni 2012: Premiata La Citta' Di Andria

COMUNI RICICLONI 2012: PREMIATA LA CITTA' DI ANDRIA
Legambiente: “Finalmente anche in Puglia c'è un capoluogo di provincia riciclone”

Presentata stamane a Bari la 5^ edizione pugliese di “Comuni Ricicloni”, realizzata da Legambiente con il contributo dell'Assessorato Regionale all'Ambiente e dell'Anci Puglia. La città di Andria, unitamente a Canosa di Puglia ed Ostuni, ha ottenuto la menzione speciale “Teniamoli d'occhio”, assegnata a quei comuni che nell'anno in corso hanno avviato un nuovo modello di raccolta differenziata, raggiungendo così percentuali di differenziata in linea con gli obiettivi regionali e nazionali.

“Finalmente anche la Puglia, grazie ad Andria, dove la raccolta differenziata è al 70%, può vantare un comune capoluogo di provincia riciclone – ha dichiarato Francesco Tarantini, Presidente regionale di Legambiente. Andria, con oltre 100.000 abitanti, attraverso la raccolta differenziata porta a porta ha raggiunto in pochi mesi le percentuali indicate dalla legge. Di questo – ha proseguito Tarantini - tutti i cittadini andriesi devono esserne orgogliosi. Ricordo che oltre al 65% stabilito dalle normative, solo superando il 40% di differenziata annuo, è possibile abbattere i costi dell'ecotassa regionale, cosa che Andria facilmente, proseguendo su questa strada, riuscirà ad ottenere”.

Insieme ad Andria in questa edizione di 'Comuni Ricicloni', sono stati premiati altri 12 comuni, tra cui Monteparano (Ta) che, per la terza volta, si è classificato al primo posto.

Leggi tutto...

Dati Ufficiali Mese di Ottobre: Raccolta Differenziata al 68,46%

DATI UFFICIALI MESE DI OTTOBRE: RACCOLTA DIFFERENZIATA AL 68,46%

La raccolta differenziata nel mese di ottobre ha raggiunto il 68,46%. Il dato, ufficiale, è stato pubblicato dalla Regione Puglia sul sito internet www.rifiutiebonifica.puglia.it.

Il precedente dato, riferito al mese di settembre, era del 62,04%. “In soli due mesi – commenta il Sindaco Giorgino - abbiamo superato la soglia del 65% imposta dalla legge. Vuol dire che la città ha risposto davvero in modo esemplare e che i cittadini andriesi erano pronti a questo grande cambiamento, per il quale, a dispetto di altre grandi città in Italia, non sono stati impiegati anni, ma poche settimane. Andria sta divenendo un esempio a livello regionale e nazionale. Di questo dobbiamo esserne orgogliosi ed il premio ricevuto nei giorni scorsi da Legambiente ne è una prima significativa dimostrazione”.

“Non dimentichiamoci mai – prosegue l’assessore Lotito - che meno rifiuti conferiamo in discarica, facendo bene la raccolta differenziata, e più salvaguardiamo l’ambiente che ci circonda, costruendo un futuro migliore per noi e per i nostri figli. E questo, del resto, è il primo grande obiettivo che una comunità lungimirante dovrebbe porsi con la raccolta differenziata.

Riguardo coloro che ancora gettano rifiuti per strada, nelle campagne e nelle strade periferiche, non ci sono appellativi che possano esprimere il nostro ribrezzo verso di loro. La loro inciviltà è sintomo di non appartenenza alla comunità e di totale assenza di senso civico. E proprio per educare le future generazioni, nei prossimi mesi, da gennaio, saranno avviati nelle scuole della città dei corsi volti a sensibilizzare i bambini ed i ragazzi alla raccolta differenziata ed alle tematiche ambientali, fornendo materiale informativo”.

Altri articoli...

Pagina 1 di 3

Inizio
Prec.
1